Mae Sistri

Cosa è il Sistri

Il Sistri (acronimo per sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti) è il sistema informativo voluto dal Ministero dell'Ambiente italiano per monitorare i rifiuti pericolosi tramite la tracciabilità degli stessi. Si tratta, in pratica, di trasferire in formato digitale i previgenti adempimenti documentali precedentemente svolti in forma cartacea e basati sul Modello unico di dichiarazione ambientale (MUD), sul Registro di carico e scarico dei rifiuti e sul Formulario di identificazione dei rifiuti (FIR). Il sistema si basa sull'utilizzo di due apparecchiature elettroniche: una cosiddetta "black box" (cioè un trasponder), da montare sui mezzi adibiti al trasporto dei rifiuti per tracciarne i movimenti, e una token usb da 4 Gb equipaggiata con un software per autenticazione forte e firma elettronica che viaggia assieme ai rifiuti, su cui sono salvati tutti i dati ad essi relativi.

Il sistema per la tracciabilità dei rifiuti è stato istituito e disciplinato dal decreto ministeriale 17 dicembre 2009[4] e in seguito modificato con altri quattro decreti i quali, tra l'altro, hanno prorogato l'entrata in funzione della sua piena operatività. In base alle ultime modifiche conseguenti alla conversione in legge della cosiddetta "Manovra bis" (D.L. 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, in Legge 14 settembre 2011, n. 148) entrerà in funzione il 2 aprile 2012 (l'iniziale scadenza del 9 febbraio 2012 è stata modificata dal C.D.M. del 23 dicembre 2011) per quasi tutti i soggetti obbligati per i quali diverrà la modalità per documentare la corretta gestione dei rifiuti speciali (e degli urbani in Campania). Il testo originario della "Manovra bis" aveva previsto, all'art. 6, commi 2 e 3, l'abolizione del SISTRI, previsione che, come detto, è stata modificata "sostituendo" la soppressione del Sistema informatico, essenzialmente, con una nuova proroga della sua data di avvio fissata al 9 febbraio 2012 tranne che per le microimprese. Infatti, accanto alla nuova proroga dell'avvio del SISTRI, la Legge n. 148/2011 ha mantenuto fermo quanto disposto dal c.d. "decreto sviluppo" (D.L. n. 70/2011) il quale, all'art. 6, comma 2, lettera f-octies), ha previsto che per i soggetti indicati dall'art. 1, comma 5, del D.M. 26 maggio 2011 (cioè i produttori di rifiuti con massimo 10 dipendenti), la data di avvio del SISTRI venga stabilita con un successivo D.M., e che comunque non debba essere antecedente al 1º giugno 2012.

Cosa fa Mae Sistri

Mae Sistri è una soluzione completa per interagire con i sistemi Sistri per una totale gestione della movimentazione dei rifiuti da parte dei soggetti.
Basata su tecnologia Microsoft .Net si occupa di tutti gli aspetti:

  • Anagrafiche dei soggetti Sistri, unità locali, automezzi
  • Registrazioni cronologiche di carico e scarico
  • Schede di movimentazione
  • Stampa e firma digitale dei documenti
MaeSistri gestione tracciabilità dei rifiuti
Sistri Maestrale
Sistri Maestrale
Sistri Maestrale
Sistri Maestrale

Il plugin Sistri MaeSistri è pensato per risolvere i problemi di trasferimento dati e documenti da e verso il sistema per il tracciamento dei rifiuti SISTRI adattandosi a ogni tipo di gestionale/ERP.
Il plugin provvede in automatico a verificare e comunicare lo stato di aggiornamento dei cataloghi Sistri, verificare e comunicare lo stato di aggiornamento delle anagrafiche (aziende, sedi locali, ecc), verificare ed evidenziare la presenza di schede movimenti in attesa di essere gestite.

La frequenza delle verifiche automatiche è parametrizzabile secondo le singole esigenze. Gli archivi contenenti i cataloghi Sistri vengono precaricati durante l'installazione del plugin evitando così una procedura piuttosto lunga.
Normalmente gli archivi delle anagrafiche clienti e fornitori non presentano i dati previsti da Sistri (l'idSis di ogni soggetto per esempio): il plugin MaeSistri è in grado di superare questa lacuna attraverso una serie di funzioni che hanno l'obiettivo di mappare le anagrafiche del gestionale con i dati in grado di identificarle nel sistema Sistri.
Tali funzioni provvedono a verificare se l'anagrafica in questione è stata già mappata e in tal caso ne confronta la versione locale con quella proposta da Sistri, verificare se l'anagrafica non è stata ancora mappata provvede a collegarsi con il sistema Sistri e attraverso il codice fiscale fornito al plugin a richiedere le informazioni che, in caso di esito positivo della richiesta (cioè il codice fiscale corrispondete a un operatore iscritto), vengono trasferite nel database del plugin, verificare se Sistri ritorna dei codici di errore a fronte della richiesta dei dati anagrafici, un opportuno codice di errore viene inviato al gestionale per segnalare l'anomalia.
Questa procedura viene effettuata sia per le sedi di ogni operatore sia per ognuna delle unità locali associate.

Soddisfatti i requisiti base delle anagrafiche è possibile trasferire al Plugin le informazioni relative ad un FIR che il plugin trasforma in scheda di movimentazione pronta per l'invio a Sistri e alla successiva firma digitale. Contemporaneamente il plugin tiene traccia delle quantità di rifiuto indicate nel FIR. Tale informazione sarà utile per gestire opportunamente le registrazioni di carico e scarico e collegarle alla scheda di movimentazione. Il plugin può essere configurato per inviare automaticamente tutti i documenti presenti in un apposito archivio oppure selezionando le singole schede di movimentazione e/o registrazioni di carico/scarico

La stampa di schede di movimentazione, sia in stato di bozza che già confermate attraverso il processo di firma digitale avviene con un semplice click. Una particolare versione del plugin MaeSistri è stata predisposta per il gestionale GAMMA ENTERPRISE prodotto e distribuito da TeamSystem S.p.A.